logo mappatura

Rasiglia


 

Cassa Rurale dei Prestiti e Risparmi di Rasiglia


La Cassa Rurale dei Prestiti e Risparmi di Rasiglia nacque nel 1919 su iniziativa di don Pietro Corradi, parroco della frazione montana del Comune di Foligno dal 1909 al 1962. Con regio decreto 1° luglio 1929 n. 151 l'Istituto fu incorporato dalla Cassa di Risparmio di Foligno, che si accollò un debito di circa 600 lire: "su migliaia di operazioni non ci sono stati problemi di insolvenze né la necessità di ricorrere all'opera di legali, se si eccettuano tre miseri casi a dimostrazione della serietà dell'Istituto bancario e della clientela".

Fonti
- Cassa di Risparmio-Foligno, Filiale di Rasiglia, in Supplemento al periodico Menotre, Dicembre 1929, n. 11-12, Anno VII, Unione Tipografica, Foligno;
- Cassa di Risparmio di Foligno, Relazione del Direttore e Bilancio dell'Esercizio 1929, Foligno Tipografia R. Martinangeli e Figli, pp 7-9-10-11;
- Luigi De Rosa, Storia delle Casse di Risparmio e della loro associazione 1822-1950, Roma-Bari, Laterza, 2003, p. 243;
- Luciano Gregori, La Cassa Rurale di Rasiglia - La Cassa di Risparmio di Foligno, in Cassa di Risparmio di Foligno, Cassa di Risparmio di Foligno 1858-2008. Nascita e sviluppo dell'Istituto bancario. L'impegno degli uomini, Spello, Dimensione Grafica, 2008, pag [53];
- La Cassa Rurale di Rasiglia dal 1919 al '29, in "Gazzetta di Foligno", 14 dicembre 20;

Chiudi | Torna indietro

© Archivio storico Intesa Sanpaolo | Nexo